7 minuti di lettura (1386 parole)

The Walking Dead 10x11: la recensione di 'Morning Star'

The Walking Dead 10x11: la recensione di 'Morning Star'

  Alpha con la sua orda è ormai alle porte di Hilltop, forti sentimenti guidano gli abitanti della comunità durante quella che potrebbe essere l'ultima notte della loro vita. Nel cuore della notte la calma si esaurisce ed ha quindi inizio lo scontro frontale tra le due fazioni.

 Alla fine del precedente episodio Lydia salvando Daryl ha definitivamente voltato le spalle a sua madre. Questo ha fatto sparire, almeno per ora, qualsiasi istinto materno da Alpha che ha quindi deciso di attaccare le comunità e raderle al suolo con la sua orda di zombie.

Questo nemico non è come i precedenti che hanno affrontato, la dimostrazione l'abbiamo ad inizio della puntata quando vediamo Beta raccogliere resina da alcuni alberi. L'uso che ne faranno sarà chiaro più tardi. Paradossalmente l'unico che sembra essere dalla parte dei cittadini di Hilltop è il loro vecchio nemico Negan, che prova più volte durante la puntata a far desistere Alpha da suoi propositi. 

"Io rispetto un massacro ben meritato. Alcune persone se la cercano e basta. E capisco perché vuoi eliminare Hilltop e Alexandria. Sarebbe bello. Ma sai cosa sarebbe dannatamente fantastico? Costringerli ad arrendersi. A inginocchiarsi. Alpha possiamo costringerli a unirsi a noi"

 Ma Alpha non è dello stesso avviso e prosegue nel suo piano, dritta ed inesorabile come un predatore quando ha puntato il suo obiettivo. I cittadini di Hilltop vengono avvisati da Lydia del suo arrivo e vogliono combatterla, ma prima bisogna mettano al sicuro i bambini ad Oceanside. Purtroppo però non riusciranno a portarli via perchè troveranno tutte le vie di fuga bloccate. E Daryl capisce che è opera di Negan questa: esattamente come accaduto quando cercarono inutilmente di fuggire da lui, anche questa volta le vie di fuga sono bloccate. Inutile cercare altre strade, non riuscirono a fuggire allora e non ci riusciranno adesso.

Il tempo della narrazione dell'episodio poi si dilata e consente ad ognuno dei protagonisti di trovare il modo di trovare soluzione alle questioni irrisolte tra di loro. Le parole mai dette per orgoglio o paura vengono fuori e regalano emozioni a profusione ai telespettatori. 

Carol ed Ezekiel finalmente dopo tanto tempo si ritrovano e passano una notte di passione assieme. E' evidente che a dividerli è stato il dolore per la perdita di Henry, ma l'amore tra di loro non è mai finito. Lui non le aveva mai detto prima di avere il cancro per non riportarla a sé con la pietà, lei non aveva mai ammesso di essere diventata così debole per non trascinarlo a fondo con lui. Ritrovano un'intesa invidiabile, ma sarebbe mai accaduto se non pensassero di morire durante la battaglia che li aspetta? 

  Ezekiel ha modo di chiarire anche col suo "rivale" Daryl, che lo cerca per esprimergli tutta la sua ammirazione e per parlargli del piano ha in mente per salvare il loro futuro, i bambini di Hilltop.

"Mi spiace molto per il tuo cancro. Anche se non abbiamo mai avuto modo di parlare molto non significa che non sappia cosa hai passato. Sei uno dei più forti qua, sono in molti ad esserne felici. Io per primo...se uno di noi due non dovesse farcela l'altro deve portar via i bambini"

 Daryl ha modo di dire addio anche alla piccola Judith. La bambina che aveva ribattezzato "spaccaculi" e che aveva aiutato a sopravvivere dopo la sua nascita andando alla ricerca di latte in polvere. In questo splendido momento,tanto in stile padre-figlia, Daryl fa capire alla piccola Judith, spesso fin troppo saputella, che non c'è niente di male ad avere paura perchè lei sa bene per cosa combattono e cosa perderebbero se fossero sconfitti.. Ma  sopratutto le strappa la promessa che se Ezekiel nel pieno della battaglia volesse portarla via dovrà andare con lui anche senza Daryl.

Per la prima volta quindi l'impavido arciere ammette, seppur senza dirlo apertamente, che potrebbe non sopravvivere allo scontro. E' un personaggio Daryl ora di cui non si può fare a meno di apprezzare la crescita: adesso lui sa  chi è, non dipende più da suo fratello per definirsi. Ha acquisito una nuova famiglia nelle persone che ha incontrato, ha imparato ad essere una persona migliore grazie a tutti loro e per questo non esiterà a dare tutto per difenderli. In questo suo ruolo non dichiarato di leader si è calato alla perfezione, adesso che Daryl ha imparato ad esprimere le sue emozioni con parole e azioni è ormai un personaggio ben diverso da quello che con la sua rischiosa iniziativa costò la vita a Glenn. Questo avvenimento assieme alla morte di Rick ha rischiato di affondarlo del tutto; ma è stato anche grazie a Carol che si è ripreso. Anche per lei non può morire, deve aiutarla a riprendersi ad ogni costo. Nonostante quello che Carol ha fatto alla caverna Daryl non smetterà mai di aiutarla. Non ha mai smesso di farlo fin da quando Carol vide sua figlia trasformata in zombie...

Per 'caricarsi' per la battaglia Daryl visita la tomba di Glenn ad Hilltop, lo raggiunge anche Carol che lo implora 'Ti prego non odiarmi'

'Io non ti odierò mai' le risponde...non può odiarla, non lo farà mai. Loro sono Daryl e Carol, il loro rapporto andrà sempre al di là di tutto e tutti e non sarà certo questo periodo nero di Carol a poterlo far finire. 

loading...

 Carol trova anche il tempo di avere un ultimo confronto importante con Lydia. Entrambe si sentono molto sole da quando hanno perso Henry che per loro, seppur in modo diverso, era un punto di riferimento fondamentale. Carol pronuncia parole di odio solo per Alpha, vuole ucciderla ad ogni costo e chiede perdono a Lydia per averla usata contro di lei. La ragazza non ci pensa minimamente ad odiarla perché vede quanto lei odi se stessa e pensa che questo sia già una punizione sufficiente. .

In questo momento di chiarimenti e parole mai dette c'è spazio anche per Eugene e Rosita. Lui una volta era innamorato pazzo di lei, ma ormai i suoi pensieri sono totalmente occupati da Stephanie una misteriosa sconosciuta con cui parla alla radio. Il loro rapporto rischia di sgretolarsi quando Rosita scopre delle loro chiacchierate e Stephanie sparisce per un po'. Eugene è maturato, anche lui è molto diverso dall'uomo pavido apparso in compagnia di Abraham e Rosita qualche stagione fa. Rifiuta di baciare Rosita e per convincere Stephanie della sua buona fede canta quello che sta per vivere: la fine del mondo e tutto quello che hanno fatto per sopravvivere. Per risposta ottiene addirittura un appuntamento! Ce la farà Eugene ad incontrare la sua bella? 

 Arriva quindi il momento della battaglia, nell'oscurità della notte tutti schierati davanti ad Hilltop contro un nemico invisibile mi hanno ricordato molto la grande battaglia di Winterfell contro il NightKing in Game of Thrones.

All'inizio il nemico non c'è, ma poi arriva ed è inesorabile: sia la pseudo recinzione elettrificata ideata da Eugene che la trincea di legna riescono a fermare l'orda di Alpha che avanza implacabile. I nostri sono costretti a ritirarsi verso Hilltop, ma i Sussurratori hanno in serbo un'arma segreta: ricordate le resina raccolta da Beta ad inizio puntata? La gettano sui combattenti e sulle cancellate della comunità e la incendiano!

Come tempo prima fu Alexandria a bruciare sotto la furia di Negan e i Salvatori, anche Hilltop brucia per colpa dei Sussurratori e Negan che però non sembra molto in accordo con quanto sta facendo Alpha. Lui pensava che li avrebbe fatti unire a loro, ma lei la pensa diversamente....

"Si uniranno a noi come parte della mia orda"

  Daryl e tutti gli abitanti di Hilltop adesso sono tra due fuochi: da una parte l'orda di zombie e dall'altra i cancelli di Hilltop in fiamme. Quale miracolo riuscirà a salvarli? Quello della prossima settimana si preannuncia come uno scontro imperdibile!

Per rimanere sempre aggiornati sulla serie consultate le pagine Facebook:The Walking Dead ITA FamilyCaryl Italia, FIGHT the Dead. FEAR the Living. - The Walking Dead gdr

ed entrate nel gruppo a tema: The Walking Dead ITALIA~This is the BEGINNING


Cinema e Serie TV

    • Horror
    • Famiglia
  • Michael E. Satrazemis
  • Norman Reedus, Melissa McBride, Samantha Morton, Jeffrey Dean Morgan, Thora Birch, Antony Azor, Cailey Fleming,
  • AMC
  •   Giovedì, 01 Gennaio 1970
  • 40 min
Black Widow: il trailer finale del cinecomic Marve...
Supergirl: Melissa Benoist e Chris Wood aspettano ...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.imperoweb.com/

loading...

Sections

Prodotti

Partner

Consigliati

Azienda

Seguici Sui Social

X

Impero Web Copyright Abilitato

Non è ammessa nessuna copia i contenuti sono protetti da diritti d'autore.