3 minuti di lettura (566 parole)

Groenlandia: il ghiaccio si scioglie a velocità record, cresce l'allarme per il clima

Groenlandia: il ghiaccio si scioglie a velocità record, cresce l'allarme per il clima

 Luglio 2019 è stato il più caldo dal 2012, come risultato si è avuta una clamorosa accelerazione nello scioglimento del permafrost: secondo quanto stimato dagli studiosi soltanto mercoledì scorso si sarebbero riversati in mare oltre 10 miliardi di tonnellate d'acqua

​Sul cambiamento climatico, specie in questi ultimi tempi, si è detto veramente di tutto; ma ancora all'atto pratico si sta mettendo in atto davvero un minimo di quello che servirebbe per cercare di tamponare, almeno in parte, questo fenomeno che se continuerà ad essere così trascurato avrà effetti devastanti per tutti, nessuno escluso.

Forse le immagini sconcertanti che sono arrivate dalla Groenlandia, facendo rapidamente il giro del mondo, serviranno finalmente a smuovere le coscienze di chi è in grando di fare qualcosa e invece sta facendo finta di niente...

La giornalista e scrittrice scientifica americana  Laurie Garrett ha postato un video sul social media Twitter che documenta gli effetti sconvolgenti dello scioglimento dei ghiacci in Groenlandia.Secondo quanto stimato dagli studiosi mercoledì 31 luglo, in appena 24h si sono riversati in mare circa 12 miliardi di tonnellate d'acqua. Una quantità che sarebbe sufficiente per riempire la bellezza di quattro milioni di piscine olimpiche. 

Nel video postato dalla giornalista si vede un fiume in piena che scende da un ghiacciaio e si riversa nell'oceano. Il filmato è stato girato sul lato occidentale della Groenlandia, esattamente nei pressi della cittadina di Kangerlussuaq dove il primo agosto 2019 si sono raggiunti i 22 gradi celsius. Sono immagini che lasciano senza parole. 

loading...

La Groenlandia questo mese appena trascorso è stata raggiunta da un lembo dell'anticiclone africano, che ha portato caldo record tra Parigi e la Germania. I dati riportati da un istituto di ricerca danese rivelano che questa temperatura anomala ha causato un aumento dello scioglimento dei ghiaccio e del permafrost, come consequenza nel mese di luglio di quest'anno si è avuto il riversamento nell'Oceano Atlantico di oltre 197 miliardi di tonnellate d'acqua. Questo ha fatto innalzare il livello di quell'oceano di 0,5 millimetri. Quest'estate la differenza di temperatura rispetto alle medie stagionali, in certe zone del Paese, è stata di oltre 13 gradi °C. Come se non bastasse è stato il luglio più caldo dal 2012

 In merito a quanto sta accadendo in Groenlandia Mike Sparrow dell'Organizzazione meteorologica mondiale delle Nazioni Unite ha dichiarato :

"Queste ondate di calore anomalo oggi accadono con frequenza 10 volte superiore rispetto a 100 anni fa. E il profondo Nord (in generale i poli) sono le aree più vulnerabili. Quando la temperatura media globale sale di un grado puoi persino non accorgertene, se stai seduto a Londra o ad Amburgo; la differenza è molto più accentuata verso l'Artide o l'Antartide. 
Tutto lascia pensare che  l'ondata africana stia per scorrere via; ma per quanto rilevato fino ad ora stimiamo che avremo ancora temperature miti e cieli limpidi: questi ultimi sono una concausa quasi altrettanto importante, assieme al caldo, dello scioglimento dei ghiacci.  In altre parole, il fenomeno sembra destinato a persistere, anche se il temometro dovesse riportarsi su cifre prossime alla norma per la Groenlandia. Occorre sicuramente fare qualcosa su ampia scala a livello mondiale prima che il fenomeno diventi irreversibile".

I Am Patrick Swayze: il trailer ufficiale del docu...
C'era una volta a...Hollywood: Tarantino conquista...