10 minuti di lettura (2085 parole)

Game of Thrones 8x01: La recensione di "Winterfell"

Game of Thrones 8x01: La recensione di "Winterfell"

 Dopo un'attesa di 595 giorni è finalmente arrivata la première dell'ottava stagione di Game of Thrones dal titolo "Winterfell", pronti dunque a tornare a Westeros per l'inizio della fine del grande viaggio iniziato otto anni fa? Ecco cosa è accaduto nel corso dell'episodio...

Consigliati da ImperoWeb  

  Dopo un'attesa di quasi due anni l'hype per l'arrivo della première di Game of Thrones 8 era a livelli stellari e, come era facilmente prevedibile, sono stati infranti tutti i precedenti record di ascolt detenuti dalla première della settima stagione: negli USA la serie drama HBO è tornata con 17,4 milioni di spettatori totali in tutte le piattaforme (HBO, HBOGO e HBO NOW); ascolti record anche in Italia su SkyAtlantic dove la première è stata seguita da 925.000 spettatori, quasi il doppio di quelli della settima stagione. Agli spettatori della première su SkyAtlantic poi vanno aggiunti tutti coloro che hanno registrato la puntata e recuperata nelle 24 ore successive e coloro che hanno seguito la puntata durante la prima serata con i sottotitoli. Numeri che fanno di Game of  Thrones la serie tv di acquisizione più vista di sempre di Sky al terzo posto dopo ple produzioni originali Gomorra - la serie e The Young Pope..

 Iniziò tutto otto anni fa con un episodio dal titolo "Winter is here", ed è a quell'episodio ormai cardine fondamentale della mitologia della serie HBO a cui la première dell'ottava stagione fa continuamente riferimento. Potremmo definire la Game of Thrones 8x01 "Winterfell" come una lettera d'amore a quell'episodio.

Ad occuparsi della regia della première è stato David Nutter (che aveva già diretto Le Nozze Rosse), che ha reso Winterfell l'episodio dal sapore un po' nostalgico di cui avevamo bisogno in cui sono riuniti, come su un grande palcoscenico, tutti i protagonisti principali della serie rimasti ancora vivi che, nonostante l'imminente arrivo degli Estranei, non rinunciano ai consueti intrighi ed alleanze caratteristici da sempre della serie. 

L'episodio prende avvio dalla corsa di un bambino, che come Bran all'inizio della serie, corre per vedere arrivare un membro della famiglia reale con una gigantesca armata a Winterfell; ma non è più Re Robert Baratheon a cavalcare sul viale e a varcare il portone dell'antica dimora degli Stark. E' Daenerys Targaryen al cui fianco è Jon Snow ad arrivare alla testa dell'esercito più grande mai visto al nord composto dagli Immacolati e Dothraki, oltre che dai due draghi adulti che volano sopra di loro per sorvegliarli.

Daenerys è accolta con freddezza dal popolo del nord, c'è timore per il suo arrivo: i due draghi poi fanno andare nel panico il popolo del Nord, solo Sansa sui bastioni di Winterfell sembra tranquilla.

E' lei la rappresentazione dell'astio che Jon ritrova al suo ritorno a casa. La più grande delle due sorelle Stark, ora Lady di Winterfell, non si comporta per niente come una sorella con Jon. Ha evidentemente già dimenticato di quando arrivò al Castello Nero, in fuga da Ramsay, per cercare presso di lui rifugio e riparo. Si era già dimostrata poco affidabile quando gli tenne nascosto che Ditocorto avrebbe portato i Cavalieri della Valle per aiutarli nella riconquista di Winterfell, causando la morte di migliaia di guerrieri con la sua voglia di essere riconosciuta prima donna...in questo episodio da davvero il peggio di sé. 

Sansa non perde occasione per dare addosso a Jon, forse ancora traumatizzata dagli uomini balordi che l'hanno circondata, mette in dubbio il suo modo d'agire e lo accusa di aver rinunciato alla corona del Nord perchè innamorato della Regina dei Draghi.

Ai suoi occhi la giovane targaryen appare come l'ennesima conquistatrice straniera pronta ad usurpare la casa che si sono così faticosamente riconquistati; se da un lato le lamentele di Sansa sono capibili, dall'altro non è giustificabile il suo costantemente far mancare il suo supporto a Jon nel momento in cui lui ne ha più bisogno: quando la giovane Lady Mormont lo accusa di aver rinunciato alla corona per qualcosa che non capisce, Sansa lo fa difendere da solo e questo è inaccettabile. Lei difende la sua famiglia e anche Jon ne fa parte...oppure è già tornata velenosa con lui come quando erano bambini? 

  Forse no ma per ora il dubbio rimane. Per Jon è una puntata piena di incontri, attesa da anni avviene nel parco degli dei la sua reunion con Arya...la sua piccola adorata sorellina, che però mostra subito essere diversa da come lui la ricordava...anche lei pure se in modo più sottile di Sansa sembra opporsi a quello ha scelto. Una reunion decisamente diversa da come per tanto tempo ce la saremmo aspettata tutti

 L'incontro più importante per Jon avviene  nelle cripte di Winterfell. E' in quel luogo dove Jon si reca per omaggiare suo padre, l'amato e compianto Ned Stark, che riceve la visita che non si aspettava, quella che è destinata a cambiare la sua vita per sempre: Sam, la persona di cui più si fida al mondo, gli rivela il segreto della sua nascita. Qualcosa a cui lui, nel luogo dove tante volte si è sentito sbagliato e fuori posto perchè bastardo, mai avrebbe potuto pensare: lui non è solo il Re del Nord, ma di tutti i Sette Regni.

Un momento gestito in un luogo importante perchè è vicino alla statua di Ned Stark e sopratutto vicino alla statua di Lyanna, quella madre a cui pensava sempre quando era ragazzo e di cui non aveva mai saputo nulla. Quella madre che vediamo sullo sfondo quando Jon viene a sapere la verità...

E' un segreto che Sam sgancia in modo frettoloso come una bomba; ma in fondo comunque lo avesse fatto non avrebbe cambiato molto perchè non c'era un modo più delicato per dire questa verità. E per la prima volta in tutta la puntata sul viso di Jon appare il dubbio. Sulle sue spalle è ricaduto il peso della decisione di rinunciare alla Corona del Nord in nome del bene del suo popolo, è questa decisione che lo eleva come meritevole del Trono agli occhi di Sam e agli occhi di noi che guardiamo la puntata.

A lui spetta un potere che non vuole, che non ha mai capito o voluto, ma che da sempre è in lui. La prima ad accorgersene alla Barriera fu la Donna Rossa quando era stato appena nominato Lord Comandante. E adesso Sam ha scosso profondamente la sua coscienza rivelandogli non solo che come legittimo erede al Trono di Spade ha il dovere di pensare al bene del suo popolo; ma rivelandogli anche che la donna che ama è anche una spietata assassina quando si tratta di rinsaldare il suo potere.

loading...

 Lei è l'esatta incarnazione del detto "Quando nasce un Targaryen gli dei lanciano una moneta...". La pazzia è nella loro stirpe; ma non in Jon lui è diverso. Lui è l'incanazione del Ghiaccio e del Fuoco, qualcosa che in Westeros non ha precedenti, qualcosa di più di un semplice Targaryen.

Adesso che per la prima volta si è sentito amato, adesso è costretto di nuovo a veder cambiare la sua vita dal profondo: lui è incapace di mentire, è praticamente ovvio dirà la verità a Daenerys ma il come avverrà è tutto da vedere.

"Niente dura per sempre" ha detto Varys osservandolo con lei quando Davos proponeva di farli sposare; tra di loro sembra essere già destinato a finire l'amore nato da poco. Nonostante il romantico volo a dorso di drago assieme a Daenerys, che probabilmente ha un valore simbolico più che romantico. Non sembra essere un caso che Jon abbia cavalcato, anche se in modo ancora insicuro il drago che porta il nome di suo padre Rhaegal. Chissà se una volta compreso e accettato finalmente chi è nato per essere riuscirà a volare su quel drago in modo sicuro.

Ma Daenerys non se le pone due domande mai? I suoi draghi non hanno mai consentito a nessuno di avvicinarsi, Rhaegal non solo si fa cavalcare da Jon tranquillamente; ma poi entrambi i draghi lo guardano con uno sguardo umano...sembra lo trattino come uno di loro. Non è un comportamento normale, l'amore inebetisce è l'unica spiegazione! 

 E' un episodio che ha riunito in un luogo solo quasi tutti i protagonisti di questa storia, che non sono ormai più gli stessi della prima volta si sono incontrati. Profondamente cambiati dalle esperienze personali che hanno vissuto, i personaggi al loro reincontro ci regalano sicuramente momenti interessanti.

Veramente interessante il ribaltamento dei personaggi di Sansa e Tyrion quando si reincontrano, lei è diventata un'abile politica stratega mentrelui ora sembra non azzeccarne una. Sansa lo asfalta letteralmente quando lo canzona dicendo "Davvero hai creduto che Cersei avrebbe mandato il suo esercito a Nord a combattere per te? Una volta credevo fossi l'uomo più astuto del sette Regni..."

 Priva di qualsiasi sentimentalismo è la reunion di Arya e il Mastino: si sfottono come due vecchi nemici/amici; ma è evidente hanno entrambi piacere nel vedere l'altro vivo. Piuttosto frettolosa anche la reunion di Arya e Gendry. Non si vedono da una vita; ma al momento non c'è minimamente traccia di una possibile ship tra i due, come molti del fandom vorrebbero da anni. Anche perchè Gendry sta forgiando armi dal vetro di drago nelle fucine di Winterfell e di tempo da perdere in ricordi ora come ora ne hanno davvero poco. Arya gli ha chiesto di farle una lancia e dopo se ne è andata. Frettoloso, troppo frettoloso il loro essersi ritrovati.

E' rimasto assolutamente sospeso il confronto tra Jaime e Bran, richiamo al fatto fondamentale della prima puntata quando Jaime gettà Bran dalla Torre.

Bran è assolutamente inquietante, dimostra di essere totalmente insensibile quando incontra Jon e non è da meno dopo aver dichiarato "Sto aspettando un vecchio amico". Lo sguardo con cui il Lannister lo fissa, pieno di sorpresa e stupore, vale da solo tutta la puntata e prepara lo spettatore alla puntata in arrivo settimana prossima

 La sola scena d'azione dell'episodio parla della reunion dei due frsein Greyjoy Theon e Yara. Fin troppo sbrigativa mostra un Theon, completamente rinfrancato dopo la sua chiacchierata con Jon a Roccia del Drago che, col permesso della sorella, si dirigerà a Nord per combattere per gli Stark e contribuire a proteggere Daenerys.

Degno di nota il commento di Yara, che vuole riconquistare le isole di ferro ora che Euron è nella capitale da Cersei perchè così avranno un rifiguo per loro e Daenerys dove i morti non possono arrivare nel casto che Winterfell cada.

Sono sempre più convinta che questa inquietante possibilità sia destinata a diventare realtà.

Durante la puntata ci viene mostrato anche l'altro grande centro del potere di Westeros: ad Approdo de Re Qyburn informa Cersei che la barriera è caduta a causa dei morti e il Nord sta per essere invaso. La folle neo Regina Pazza accoglie entusiasta Euron che le ha portato i mercenari della Compagnia Dorata; nonostante dimostri la sua insoddisfazione per il mancato arrivo degli elefanti dei mercenari, accoglie finalmente Euron nel suo letto. E contemportaneamente Qyburn, a suo nome, paa Bronn perchè uccida i suoi fratelli se ma sopravviveranno alle loro avventure a Nord...capisco il suo odio per Tyrion è ormai leggenda ma Jaime, volerlo morto è indice che ormai lei è davvero irrecuperabile. Ma sarà davvero così infame Bronn da fare questo? 

  Nel castello di Ultimo Focolare intanto si svolge l'incontro ironico di Tormund e Lord Baric con Edd e i Guardiani della Notte: sul muro c'è un nuovo enigmatico messaggio del Night King... lo scontro è vicino, devono informare Jon....ce la faranno ad arrivare a Winterfell prima dei morti? 

 Puntata dal ritmo incalzante "Winterfell" ha il compito arduo di ripresentare tutti i protagonisti ancora vivi nel medesimo luogo senza dover essere noiosa. Questo episodio è come un grane palcoscenico in cui sono state ormai posizionate le varie pedine, che oramai sono pronte per l'imminente arrivo del Night King.

Siamo dentro al Grande Gioco del Trono ormai, chi avrà l'onore di sedere sul Torno di Spade alla fine? Esisterà ancora un Trono? Chi riuscirà a sopravvivere?  

Game of Thrones 8x01 sarà visibile in italiano la prossima settimana 22 Aprile su Skyatlantic alle ore 21 circa.

La puntata 8x02 sarà visibile lunedì prossimo 22 Aprile alle 3.00 in anteprima sottotitolata su SkyAtlantic; andrà in replica alle ore 22 dello stesso giorno sullo stesso canale. Il 29 Aprile anrà in onda doppiata in Italiano

Avengers: Endgame, il trailer finale in attesa del...
Le Meraviglie: La penisola dei tesori, l'ultima pu...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 
loading...

Sections

Prodotti

Partner

Consigliati

Azienda

Seguici Sui Social

X

Impero Web Copyright Abilitato

Non è ammessa nessuna copia i contenuti sono protetti da diritti d'autore.