3 minuti di lettura (580 parole)

Live - Non è la D'Urso: Wanna Marchi e la figlia contro ospiti e pubblico

Live - Non è la D'Urso: Wanna Marchi e la figlia contro ospiti e pubblico

Ospiti al Live - Non è la D'Urso per il "Due contro tutti" Wanna e la figlia Stefania Nobile hanno raccontato degli anni in carcere e della loro nuova vita in Albania.

La seconda puntata del nuovo programma di Barbara D'Urso è iniziata in modo assolutamente esplosivo: in studio sono state ospiti Wanna Marchi e sua figlia Stefania nobile protagoniste del due contro tutti. Le due donne hanno fronteggiato durante la puntata tutti gli ospiti prescelti all'interno delle sfere.  Ancora strafottenti come un tempo, Wanna Marchi ha definito "Deficent* chi è stato truffato" e questo ha fatto infuriare ancora di più chi era ospite in studio, Barbara D'Urso compresa, che solo grazie alla sua consueta professionalità non si è fatta sfuggire la situazione di mano.  

Ecco cosa è successo:

 "Noi siamo qua solo per te,  Noi siamo andate via dall'Italia, ma qualcuno ci ha invitato. In carcere le persone sperano di avere una seconda vita quando usciranno, purtroppo non sanno che non è così" così ha esordito Stefania Nobile.  Uno dopo l'altro tutti e cinque i commentatori delle sfere le hanno messe sotto torchio: Enrica Bonaccorti, Francesca Barra, Mauro Coruzzi, Paolo Del Debbio e Cecchi Paone.

Enrica Bonaccorti ha preso per prima la parola "Avete fatto delle schifezze, ma siete almeno pentite dentro di voi? Come vi sentite?"

Stefania Nobile, che non ha perso la parlantina di quanto era imbonitrice televisiva, ha abilmente sviato il discorso senza rispondere alla domanda in modo diretto. Anzi calcando la mano facendosi passare per vittima: 

"Dopo 18 anni vi sembra che abbiamo espiato abbastanza? O dobbiamo tornare dentro? Perché sapete la ruota gira! Alla presentazione di un libro Roberto Formigoni lei fece finta di non conoscermi. Ora Formigoni sta a Bollate".

Quando fanno notare alle due donne che non hanno mai chiesto scusa, Stefania Nobile di nuovo incalza, aggredisce i commentatori parlando sopra di loro e dichiara "Avremmo potuto patteggiare, chiedere il rito abbreviato, non lo abbiamo fatto. Si, sono stata una truffatrice ma adesso ho pagato". 

loading...

Soltanto Mauro Coruzzi si è messo a difenderle, anche se non ha risparmiato loro una bella tiratina d'orecchie: " Ho comprato il sapone sciogli pancia ma sono più grosso di prima. Ho davvero provato i vostri prodotti e vi ho amato alla follia. Quando ero vostro cliente, sono rimasto insoddisfatto perché i prodotti non funzionavano, però quando Wanna ululava faceva paura anche a me. Loro, però, hanno finito di scontare la loro pena. Diamo a tutti una seconda possibilità, perché non a loro due? Quando avete cominciato a vendere numeri, mi siete cadute perché quelle cose non si fanno. Quando avete cominciato a imbrogliare le persone sono rimasto deluso" 

Il più infuriato con le due donne è Cecchi Paone che intima loro di stare zitte e non dire che le ha ispirate Santa Madre Teresa a trasferirsi in Albania "Per me è una truffa che osiate dire ancora questo" e non contento le ha incalzate definendole arroganti e volgari. 

Le due donne non sono state zitte e, alzatesi entrambe in piedi, puntavano il dito contro di lui rispondendo a tono "Sei un intellettuale del ca***"

Alla fine quando gli animi erano accesi come il vetriolo ha preso abilmente la parola di nuovo Barbara D'Urso e ha  persuaso Wanna Marchi a fare la cosa più giusta, lanciare questo appello: "Non chiamate i maghi e quelli che come me che, per un momento nella vita, hanno perso l'onestà" 

Game of Thrones: Emilia Clarke ha rischiato di mor...
The Walking Dead 9x14: la recensione di 'Scars'

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 
loading...

Sections

Prodotti

Partner

Consigliati

Azienda

Seguici Sui Social

X

Impero Web Copyright Abilitato

Non è ammessa nessuna copia i contenuti sono protetti da diritti d'autore.