3 minuti di lettura (655 parole)

Supponiamo che la TV possa ora avvisarti delle modifiche apportate ai pacchetti TV, in modo da ottenere l'offerta migliore

mrd-apple-tv

L'anno scorso, una startup chiamata Suppose TV è entrata nel mercato per aiutare i consumatori a trovare il miglior accordo sui servizi TV. Il sito offre uno strumento online che consente di confrontare diversi servizi, inclusi elementi come la selezione dei canali e i prezzi. Tuttavia, fare questo ha richiesto molto lavoro in termini di inserimento dei criteri, impostazione delle priorità del canale e specificazione di altri requisiti. Oggi, l'azienda sta implementando una nuova funzionalità automatizzata per rendere ancora più semplice l'intero processo. Con i suoi "Avvisi sui servizi TV", l'avvio può ora inviarti un'e-mail quando i servizi TV modificano i loro prezzi, la linea dei canali o le funzionalità. In questo modo, puoi impostare un interruttore per risparmiare o saltare a uno più adatto.

Mentre il panorama in streaming diventa più frammentato, questo genere di cose potrebbe diventare uno strumento indispensabile per coloro che sono sopraffatti dalle varie opzioni e non hanno il tempo di stare al passo con tutte le modifiche.

I servizi di streaming di oggi perfezionano costantemente le loro offerte, modificando i loro pacchetti e aumentando i prezzi, mentre cercano di capire cosa funziona meglio.

L'anno scorso, ad esempio, Sling TV, YouTube TV, DirecTV Now e PlayStation Vue hanno tutti aumentato i loro prezzi per la TV in diretta, e Netflix lo ha fatto per il suo servizio di video in abbonamento. Anche Netflix ha appena aumentato i prezzi di questo mese, mentre Hulu ha perso il prezzo per i video in abbonamento, ma ha aumentato il prezzo per la TV in diretta.

Nel frattempo, anche i pacchetti sono continuamente in flusso. Ad esempio, Sling TV ha aggiunto un nuovo abbonamento gratuito per i canali di livello e à la carte; Hulu ha abbandonato alcuni canali e li ha messi in pacchetti aggiuntivi opzionali con canali appena aggiunti. E la maggior parte continua ad aggiungere canali ai loro pacchetti e selezioni di componenti aggiuntivi nel tempo.

Chi può tenere il passo con tutto questo?

Supponiamo che la TV possa aiutare. Il sito potrebbe non essere carino, ma è comodo. Qui puoi personalizzare la tua formazione preferita, impostando le selezioni dei canali e le preferenze delle funzioni. Quindi, man mano che cambiano i pacchetti dei vari servizi di streaming, ora è possibile inviare via email avvisi personalizzati che ti dicono se puoi ottenere un accordo migliore.

Il servizio è stato in forma beta per alcuni mesi con circa 1.000 tester prima del lancio di oggi, Suppose TV ha detto.

Il sito Web della società può anche aiutarti a trovare servizi in cui le reti di trasmissione locali e regionali sono a tua disposizione, cosa che varia in base al mercato. (Questo è attualmente disponibile nei maggiori mercati degli Stati Uniti e in una selezione di quelli più piccoli.) E ora può indicare sconti promozionali e offerte per i servizi di streaming, quando disponibili.

loading...

 Questo tipo di strumento diventerà ancora più utile quest'anno, con l'arrivo di nuovi servizi, come Disney +, il servizio di streaming NBCU di Comcast e l'imminente offerta di AT & T / WarnerMedia, tra gli altri.


Per i consumatori, Supponiamo che gli strumenti TV possano aiutarli a prendere una decisione migliore, ma il business della startup si trova altrove.

La società sta inoltre lanciando oggi un'API che fornisce l'accesso al suo database di TV in diretta e al motore di raccomandazione, che consentirà ai partner di aiutare i propri clienti a trovare il giusto mix di servizi di streaming.

"Con la nostra soluzione API, Suppose supporta la fornitura di strumenti di selezione dei servizi TV da parte di aziende partner come provider di banda larga, piattaforme televisive o rivenditori", afferma il co-fondatore di Suppose TV Andrew Shapiro, in una dichiarazione sul lancio dell'API. "Queste aziende sono ben posizionate per aiutare i loro clienti a sottoscrivere e gestire i loro servizi TV".
Amazon sta testando il proprio robot di consegna
Intel annuncia una telecamera di localizzazione in...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli