10 minuti di lettura (1911 parole)

Vikings 5x12: la recensione di “Murder Most Foul”

Vikings 5x12: la recensione di “Murder Most Foul”

La seconda metà di Vikings 5 non è iniziata nel migliore dei modi: anche se la storia sta procedendo, non sempre quello che viene mostrato allo spettatore ha coesione. Anche in questo episodio ancora sono presenti delle drepe che si stanno ormai dalla prima parte di stagione e che non vediamo chiudersi.

 Vikings 5x12 "Murder Most Foul" continua a farci vedere la trama frammentata in più fronti, un tipo di narrazione che in passato permetteva di seguire appieno tutte le storyline; ma che adesso risulta spesso più un danno che un'agevolazione per lo spettatore che si perde un po' nel narrato dalla trama e spesso finisce per chidersi dove voglia andare a parare Hirst.

Vediamo nel dettaglio quanto è accaduto nell'episodio di questa settimana. 

Inghilterra

 L'episodio si apre con la stessa inquadratura della scorsa settimana: lagertha, biorn, ubbe, torvi e i suoi figli scendono dal carro in catene mentre vengono insultati dal popolo al grido di "assassini" e "barbari". Rinchiusi in cella vengono messi in attesa di conoscere il loro destino.

Intanto Haehmund ha chiesto udienza al Re Alfred per perorare la causa del gruppo di vichinghi. E qua mi chiedo come mai Athelstan fu crocifisso al suo ritorno e al vescovo non viene fatto nulla? Ok qualcuno potrebbe ribattere che Athelstan combatteva ormai per i vichinghi e aveva abbandonato l'abito da monaco, ma non è evidente che anche Heahmund ha fatto lo stesso? Oppure sotto questo punto di vista il furbo vescovo ha semplicemente "fregato" l'ancora imberbe Re Alfred che ha voluto fidarsi della sua parola? Non capisco di quanta autorità goda Heahmund in patria per perorare a così gran voce la causa vichinga al sovrano e farsi ascoltare pure!

Il giovane Re però non è ingenuo o incompetente anzi, propone che i vichinghi si guadagnino la loro libertà aiutandoli a combattere i loro compatrioti che compiono ancora scorrerie indisturbati in terra inglese. Lagertha accetta a nome di tutti ( che qualcuno la informi che non è più Regina e al massimo può decidere per se stessa) nonostante la mala occhiata lanciatele da Bjorn. 

 Appena hanno l'opportunità di parlare in privato col Re i figli di Ragnar reclamano le terre che Re Ecbert aveva concesso loro; ma sono costretti a constatare che non avevano diritto alcuno a quelel terre, perchè Ecbert non era già più Re quando gliele aveva concesse. Nonostante questo è disposto ad onorare quel patto di suo Nonno, se dimostreranno inequivocabilmente alla corte degli inglesi che possono fidarsi di loro.

Passa qualche giorno e Alfred convoca Ubbe (finalmente gli autori si ricordano che esiste) per fargli capire che se si battezza le divergenze con gli inglesi della corte avrebbero fine. Ancora ci ripropongono questa cosa che se uno di loro si battezza penseranno si possono fidare...non vi ricorda tanto Rollo quando fu battezzato? O Ragnar quando si fede battezzare per poi entrare a Parigi e saccheggiarla? Ok che i tempi erano quelli che erano e la fede Cattolica aveva il suo gran peso nelle decisioni politiche; ma gli autori potrebbero inventarsi pure qualcosa di nuovo o sbaglio? Gli schemi ripetitivi alla fine diventano troppo prevedibili e noiosi..

Ubbe è un po' come il buon Ragnar alla fine dei suoi giorni, non crede agli dei tuttavia dice di volerci pensare ancora per valutare bene l'offerta. Dovrà confrontarsi con Torvi prima di decidere? Se Ubbe accetterà di farsi battezzare potrebbe esserci una divisione ulteriore tra i figli di Ragnar, perchè Bjorn è ancora troppo di sangue vichingo e fedele ai suoi dei per concepire di poter accettare un simile accordo...

 Al buon Bjorn, che ultimamente sembra essere il solo vichingo reale rimasto in questa serie, dopo gli scarsi minutaggi dello scorso episodio in questo viene assegnato il solito ruolo da "stallone da monta" vichingo. Abbiamo capito che è carismatico e che trasuda testosterone da tutti i pori, ma ogni volta la stessa storia? Ma usarlo meglio un personaggio di questa caratura col potenziale che ha?

Questa volta ai suoi piedi letteralmente cade la promessa sposa del Re Alfredo, che tempo due minuti dopo essersi accorta di chi la osservava se ne esce con una frase ridicola perfino per le teenager odierne "Sei Bjorn ironside? Vattene via!" Peccato poi che nottetempo la fanciulla vergo intatta e cresciuta nel timor di Dio si infili nella stanza e nel letto del nostro vichingo...che beh che poteva fare? Ovviamente si dimostra un degno figlio di Thor. Povero Re Alfred, già cornuto e nemmeno si è ancora sposato. 

 Nel frattempo Heahmund chiede al Re di poter tornare ad essere il vescovo della sua città, ma gli viene comunicato che,visto pensavano fosse morto, è stato nominato un sostituto.

Heahmund quindi si reca alla sua chiesa ed ha uno scontro verbale col suo sostituto, che è un suo vecchio allievo viscido come una serpe. Non ho idea quali di questi due uomini "di chiesa" sia il peggiore: Heahmund che dice di voler tornare a fare il vescovo, nonostante gli eccessi d'ira e lussuria a cui spesso si abbandona, o il suo sostituto che è andato a ricoprire il ruolo per brama di potere e che, inavvertitamente, si è lasciato scappare che loro non sono contenti del Re e chissà potrebbe esserci pure una congiura in atto...vi meravigliate? Io non più di tanto in realtà perchè quest'uomo è lo stesso che contrastava le idee del nuovo Re riguardo all'istruzione, che lui sostiene gli uomini di Chiesa debbano dare a tutti... Heahmund se ne và alquanto irritato; ma non si accorge che a seguire i suoi movimenti c'è qualcuno ...si tratta di una spia mandata proprio dal vescovo rivale che vede quanto se la spassa con Lagertha. Si perchè il nostro uomo di chiesa e la schieldmaiden, ex regina di Kattegat che adesso sembra una Targaryen, vivono una romantica liason d'amore e sesso. Mi continua a sembrare davvero troppo, troppo forzata questa relazione che è praticamente nata dal nulla e sembra essere per lei più importante perfino di quella che aveva con Ragnar. Davvero non capisco boh.

Il vescovo manda una letterina minatoria a Heahmund: non tornerà più ad essere vescovo della sua città. Agli occhi di Dio è impuro e oltretutto intrattiene rapporti carnali con una donna che non è nemmeno cristiana ( perchè se era di fede cristiana era meno grave?). E ovviamente presto informerà il Re di tutto. 

 Ad Heahmund prendono i cinque minutini e torna alla sua chiesa. Dove dice al rivale che è un' ipocrita che a lui di Dio non importa nulla e bla bla...insomma dopo che si dicono vicendevolmente qualche mezza chilata di insulti vari Heahmund uccide questo tizio in un modo molto teatrale, ma assolutamente senza phatos, sull'altare della Chiesa. 

Questo ci regala l'unico momento d'azione degno di rilievo dell'episodio, non che mi sia dispiaciuto ci sta tutto; ma perchè? Perchè una reazione così violenta di Heahmund? Voleva solo proteggere la sua bella? E' noto che alle donne che irretivano gli uomini di chiesa si riservavano dei bellissimi falò, ma chi è quest'uomo che con tutto questo carico di violenza vuole essere ancora all'altare di una chiesa a dispensare Messa? 

Ancora di lui non sappiamo veramente nulla, gli abbiamo solo visto cambiare casacca sul campo di battaglia passando da Ivar a Lagertha; ma lui chi è? Ah come vorrei vedere approfondita questa figura, ai bei tempi Vikings ci regalava approfondimenti sui personaggi che davvero mancano troppo adesso.

Kattegat 

 A Kattegat intanto Ivar si è dimenticato di essere "Ivar The Boneless" e si è fatto prendere dal "Tempo delle mele". Ha infatti dichiarato a tutti che Freydis sarà presto sua moglie e Regina di Kattegat. WHAT?

Re Harlad osserva perplesso la scena, come mai è ancora a Kattegat? Forse vuole valutare la solidità della posizione di Ivar? A smontare la sua "forza" ci pensa Hvitserk, per gli amici Vincenzo, e la porcilaia matta chiacchierona Margrethe che ridendo dicono che Ivar è impotente. Complimenti cari il momento proprio meno indicato per aprire la bocca...

Intanto nel real talamo di Ivar c'è in atto un amplesso vichingo molto particolare, Freydis fa bellamente credere ad Ivar che nonostante la sua disabilità potrà procreare. Come l'angelo annunciò alla vergine l'avvenuto concepimento per volere di Dio, Freydis fa credere ad Ivar (Che chiamerei the tontolones in questo caso) che semplicemente leccando il sangue da un taglio della sua mano ella concepirà un figlio, perchè lui è come un dio e se vuole può! Eppure dovrebbe saperlo come nascono i bambini; qualcuno mi ha detto che lui crede fermamente negli dei per questo pensano possibile che abbia creduto davvero a questa panzana. 

 Ivar poro cristo che poteva fare...da una vita desidera essere come tutti gli altri. Da una vita desidera un po' d'amore sincero, che ha avuto solo da sua madre e si sta innamorando più che mai...

E sì che babbino Ragnar lo aveva ben avvisato: non dimenticarti chi sei e usa ciò che hai nella testa per essere migliore degli altri....sii spietato. E lui s'è rammollito...Amen.

Dopo che Freydis furbescamente si stupra (consenziente o meno ancora non ci è dato sapere) un servitore nelle scuderie gli annuncia che sarà padre. Io spero che prima o poi si riprenda perchè così proprio non lo riconosco più...temo che più in alto crederà di elevarsi più grande sarà il botto che farà cadendo dalla sua posizione.

Intanto per rafforzarla non prende sottogamba un incubo che sembra avvisarlo di un pericolo: sogna che Margrethe gli pianta un pugnale nel petto ferendolo a morte. Avverimento degli dei? In quel caso però non è stato un avvertimento tutto giusto perchè gli dei solo di una bionda si sono accorti...

 Margrethe lassù nella baita ghiacciata dove l'ha messa a dimora Hvitserk, diventa sempre più pazza. E ci credo manco un fuocherello le ha acceso quel tirchio di Vincenzo! La povera matta oltre a sragionare ancora per colpa di Ubbe, saputo che la prossima Regina di Kattegat è incinta ha i neuroni fusi più che mai e dice a Hvitserk di uccidere Ivar così lei sarà Regina.

Ma ancora??? Ma ancora con queste fantasie di elevarsi? Non hai visto a cosa ti hanno portato? Hvitserk la rimette a letto e le dice di riposarsi e va via...no ma serio? Dici che tieni a lei, sai che tuo fratello l'ha presa di mira e vai via e la lasci sola in cima al monte della desolazione? Che dire...SEI UN GENIO !

Difatti nottetempo arrivano tre loschi figuri che uccidono la matta...giustizia di Dio (Ivar) è stata fatta. Addio Margrethe francamente non ci mancherai.

Islanda 

 Ecco il tasto dolente di tutta la puntata, quella parte che ogni volta vedo mi chiedo "Ma che c'azzecca col resto?"

Nella colonia nella terra degli dei la situazione tra i coloni è sempre più nevrotica: i raccolti sono tutti andati a male( e meno male era la terra degli dei..) e Floki è ormai solo l'ombra di se stesso. Distrutto e piangente ,ombra del personaggio che era, non fa che domandarsi dove sono gli dei e perchè non gli rispondono...sta quasi per rigettare l'idea stessa che gli dei esistano.

Date una divinità a quest'uomo che si degni di rispondergli, così non si può più vedere...

Alla prossima puntata ! 

Vikings 5x13: il promo di "A New God" 

 Per restare aggiornati sulla serie Vikings e non perdere nessuna curiosità sugli attori del cast seguite la pagina Facebook:

Vikings - Italian fans


Google lancia Istio su GKE
Un bug nel sistema di accesso di Microsoft ha reso...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli