4 minuti di lettura (720 parole)

Artie mira a portarti più vicino ai tuoi idoli digitali con avatar AR autonomi

Screen-Shot-2018-12-06-at-12.14.25-PM
Se passi abbastanza tempo a scorrere le foto curate di vite ben curate sui social media, potresti giungere alla conclusione che forse la falsità del mondo online ha iniziato a sembrare troppo reale.

Questo potrebbe essere il motivo per cui così tanti investitori stanno iniziando a guardare a testa alta nel mondo degli avatar e degli influencer digitali che non sono persone reali ma possono imparare dal loro pubblico in tempo reale. All'inizio di questa settimana ho chiacchierato con un paio di interessanti fondatori della startup Artie. Il team sta fondamentalmente cercando di creare un motore di interazione per gli avatar digitali per sedersi nel mondo reale e avere una sorta di interazione significativa con gli utenti tramite AR basata sul telefono.

I sostenitori della startup includono Founders Fund e il co-fondatore di YouTube Chad Hurley. I co-fondatori Armando Kirwin e Ryan Horrigan provengono entrambi da alcune delle migliori startup nello spazio dei media VR. 

La sorta di piattaforma autonoma di storytelling di Artie si concentra davvero su un paio di tendenze emergenti.

Una è la grande idea che gli influencer digitali si stanno facendo strada in Giappone e Corea, basandosi sostanzialmente su tutte queste nuove funzionalità di rilevamento del volto degli smartphone per consentire agli utenti di creare avatar 3D che sono una sorta di personalità online animate e astratte. Ha iniziato a fare onde a lato, ma è più lento. Artie non sta esaminando necessariamente i contenuti generati dagli utenti in questo momento, ma il lavoro della società in più momenti di marca con IP già sfruttato è un primo passo interessante verso qualcosa di più grande.

Artie è anche una compagnia di AR. Il mercato dei telefoni AR sembra davvero avere un numero di ostacoli di utilizzo da superare. Nonostante l'eccitazione proveniente da Apple e Google, piattaforme come ARKit e ARCore sono per lo più arrivate con un tonfo. Ci sono alcune aziende che cercano di sviluppare alcune funzionalità di backend più fondamentali per consentire esperienze condivise che si adattino all'ambiente circostante, ma non è chiaro dove il link mancante sia davvero nel far sì che le persone utilizzino una funzionalità che è semplicemente inattiva sul proprio smartphone.

La società sta lavorando con gli standard WebXR che sostanzialmente permetteranno a chiunque di toccare un collegamento sul proprio telefono e immergersi direttamente in un'esperienza in cui l'avatar si trova all'interno del proprio spazio fisico. Il video qui sotto offre alcune informazioni preliminari su ciò che la loro piattaforma offrirà.

Come nicchia come questo mercato, Artie non è completamente solo qui, Google ha flirtato con questo nella sua versione Playground su telefoni Pixel, dove gli utenti possono saltare in foto con personaggi 3D che sono in qualche modo consapevoli dei loro ambienti. Per Artie, le interazioni più profonde tra avatar e personaggi sono davvero dove sperano che la magia venga visualizzata. La loro piattaforma esegue il rilevamento delle emozioni e il rilevamento degli oggetti per dare agli sviluppatori Unity la possibilità di lasciare che gli utenti interrompano gli avatar e li inviino sulle tangenti, imparando contemporaneamente dall'utente nel modo in cui interagiscono con il personaggio e desiderando che agiscano.

"Pensa a come YouTube, nel passato, ha stabilito questa nozione in cui i creatori di contenuti potevano per la prima volta avvicinarsi al loro pubblico attraverso i commenti, ma succede sempre dopo la morte del video e informava cosa avrebbe fatto capita la prossima settimana ", ha detto Horrigan a TechCrunch. "Quindi la differenza qui è che stiamo effettivamente portando quell'intimità tra pubblico e creatore di contenuti in tempo reale."

I co-fondatori condividono alcune grandi idee per la direzione della narrazione che fa leva sull'apprendimento approfondito per dire ai creatori di contenuti di più sul mondo e il pubblico per cui stanno costruendo. Artie è in prima linea in alcune interessanti ma profondamente stravaganti tendenze del mercato, che sono probabilmente guidate tanto dallo stato della cultura pop quanto dalle capacità tecnologiche, anche se è tutto ancora presto tecnologia proveniente da una piccola squadra.

I fondatori dicono che inizieranno a lavorare con alcuni dei primi "power user" come aziende di comunicazione e celebrità nel primo trimestre del prossimo anno per iniziare a costruire le prime esperienze per Artie sul loro motore "Wonderfriend".

loading...
Qualcomm espande la sua scommessa PC con la sua nu...
Netflix supera gli altri streamer con la maggior p...
 
loading...

Sections

Prodotti

Partner

Consigliati

Azienda

Seguici Sui Social

X

Impero Web Copyright Abilitato

Non è ammessa nessuna copia i contenuti sono protetti da diritti d'autore.