3 minuti di lettura (612 parole)

LinkedIn elimina le esportazioni di indirizzi e-mail con nuove impostazioni di privacy

LinkedIn-Email-Address-export http://www.chathamescaperooms.com/ / Chatham Escape Room

Una vittoria per la privacy su LinkedIn potrebbe essere una grande perdita per le aziende, i reclutatori e chiunque altro si aspetta di poter esportare gli indirizzi email delle loro connessioni. LinkedIn ha appena introdotto silenziosamente una nuova impostazione di privacy che imposta automaticamente il blocco degli altri utenti dall'esportazione del tuo indirizzo email. Ciò potrebbe impedire alcuni spam e proteggere gli utenti che non hanno realizzato a nessuno con chi sono connessi di poter scaricare il loro indirizzo email in un foglio di calcolo gigante. Ma il lancio di questa nuova impostazione senza preavviso o persino un annuncio formale potrebbe far incazzare gli utenti che avevano investito un sacco di tempo nel sito di networking professionale nella speranza di contattare le loro connessioni al di fuori di esso. 

 Le email non sono più disponibili come parte dello strumento Archivio di LinkedIn per l'esportazione dei dati. Ora LinkedIn conferma che "Questa è una nuova impostazione che dà ai nostri membri un controllo ancora maggiore sul loro indirizzo email su LinkedIn. Se dai un'occhiata all'impostazione intitolata "Chi può scaricare la tua email", vedrai che abbiamo aggiunto un'impostazione più dettagliata, che per impostazione predefinita è l'opzione di privacy più efficace. I membri possono scegliere di cambiare quell'impostazione in base alle loro preferenze. Questo dà ai nostri membri il controllo su chi può scaricare il loro indirizzo e-mail tramite un'esportazione di dati. "


Questa nuova opzione è disponibile in Impostazioni e privacy -> Privacy -> Chi può vedere il mio indirizzo email? Questo comando "Permetti alle connessioni di scaricare la tua e-mail [indirizzo dell'utente] nell'esportazione dei dati?" Imposta i valori predefiniti su "No". La maggior parte degli utenti non sa che esiste perché LinkedIn non l'ha annunciato; c'è solo una sezione piegata aggiunta al Centro assistenza sulla visibilità della posta elettronica, e pochi potrebbero volontariamente cambiarla in "Sì" perché non c'è alcuna spiegazione del perché tu voglia. Ciò significa che quasi nessuno degli indirizzi e-mail verrà visualizzato nelle esportazioni di LinkedIn Archive più. Le tue connessioni saranno comunque in grado di vedere il tuo indirizzo email se navigano sul tuo profilo, ma non possono prenderle dal loro intero grafico.


Facebook è giunto alla stessa conclusione sulla restrizione delle esportazioni di e-mail quando si trovava in una lotta per la portabilità dei dati con Google nel 2010. Facebook incoraggiava gli utenti a importare i propri contatti Gmail, ma si rifiutava di consentire agli utenti di esportare gli indirizzi email dei loro amici. Sosteneva che gli utenti possedevano i propri indirizzi email, ma non quelli dei loro amici, quindi non potevano essere scaricati - sebbene tale posizione impedisse convenientemente a qualsiasi altra app di avviare un grafico sociale concorrente importando la propria lista di amici di Facebook in qualsiasi modo utilizzabile. Ho sostenuto che Facebook ha bisogno di rendere interoperabili gli elenchi di amici per consentire agli utenti di scegliere quali app usano, sia perché è la cosa giusta da fare, sia perché potrebbe scoraggiare la regolamentazione.


Su un social network come Facebook, escludendo le esportazioni via email ha più senso. Ma sulla rete professionale di LinkedIn, dove le persone si collegano intenzionalmente con quelle che non conoscono, e dove l'esportazione è sempre stata consentita, rendere il cambiamento silenziosamente sembra surrettizio. Forse LinkedIn non voleva attirare l'attenzione sul fatto che permetteva che il tuo indirizzo e-mail venisse sbrodolato da chiunque tu sia collegato, dato l'attuale clima mediatico di intenso scrutinio riguardante la privacy nella tecnologia sociale. Ma cercare di nascondere un cambiamento che è di grande impatto per le aziende che si affidano a LinkedIn potrebbe erodere la fiducia dei suoi utenti principali.

loading...
Netflix: le novità in catalogo a Dicembre
Facebook affronta interruzioni "intermittenti" per...
 
loading...

Sections

Prodotti

Partner

Consigliati

Azienda

Seguici Sui Social

X

Impero Web Copyright Abilitato

Non è ammessa nessuna copia i contenuti sono protetti da diritti d'autore.