Incidente a raduno bikers non autorizzato: muore un 16enne, 2 feriti

Un ragazzo di 16 anni è morto e altri due minorenni sono rimasti feriti in un incidente che ha coinvolto tre moto durante un raduno non autorizzato di bikers, organizzato con passaparola sui social network, nella zona industriale di Montelupo Fiorentino (Firenze). La vittima è un ragazzo di Sesto Fiorentino. Altri due 17enni sono rimasti feriti: uno, in gravi condizioni, è ricoverato all'ospedale di Careggi a Firenze, mentre l'altro è stato trasportato in ambulanza all'ospedale di Empoli.

Lo scontro tra le tre moto è avvenuto intorno alle 15, fuori dall'abitato di Montelupo Fiorentino. La polizia municipale, che sta cercando di ricostruire quanto sia successo e la dinamica dell'incidente, stima che fossero presenti almeno cento persone, richiamate sul posto dal passaparola, quasi certamente sui social network e servizi di messaggistica. Gli agenti sono al lavoro per ascoltare i testimoni. Le moto interessate dallo scontro sono due mezzi di cilindrata 125cc e una di 300cc. Sul posto è intervenuto anche l'elisoccorso per trasferire a Firenze il ferito più grave, oltre a tre ambulanze inviate dalla centrale operativa del 118.

Leggi tutto Link originale
  396 Visite
Tag:

Copyright

© Feed RSS Cronaca di Sky Tg 24

396 Visite

Denunciata blogger, avrebbe istigato giovani all’anoressia

Denunciata blogger, avrebbe istigato giovani all’anoressia

La polizia di Ivrea ha denunciato per istigazione al suicidio e lesioni gravissime la creatrice e amministratrice di un blog pro-anoressia, una 19enne residente a Porto Recanati. Secondo le indagini, avviate dopo denuncia presentata dalla mamma di una ragazza di 15 anni, era lei a gestire il sito che dava consigli per perdere peso e che avrebbe spinto giovani donne, anche minori, verso disturbi alimentari come l'anoressia.

L’individuazione del blog

Gli investigatori del commissariato di Ivrea hanno individuato la blogger attraverso la creazione di un apposito account e fingendosi ragazzine interessate a consigli alimentari. Gli agenti hanno così appurato che molte adolescenti tra i 14 e i 15 anni, tutte ossessionate con la linea e con l'essere magre a tutti i costi, chiedevano suggerimenti su come mangiare. La polizia, dopo aver denunciato la blogger, ha chiesto all'autorità giudiziaria anche l'oscuramento del sito mediante il quale i reati contestati sarebbero stati commessi.

Disturbi alimentari, in Italia ne soffrono tre milioni di persone "Raggiungere la dea della perfezione"

Diete a basso apporto calorico per raggiungere la "dea perfezione". Erano questi i consigli per perdere peso perché "non si può essere belle senza essere magre". Secondo le stime più recenti, in Italia ogni anno sono 8.500 i nuovi casi di anoressia e bulimia. Per il 95% si tratta di donne, ma il fenomeno è in crescita anche tra gli uomini. In genere si manifesta tra i 12 e i 17 anni, ma l'esordio è sempre più precoce, anche verso gli 8-9 anni. Problemi che passano inosservati, almeno all'inizio, ma che sono la prima causa di morte nei giovani tra 12 e 25 anni subito dopo gli incidenti stradali.

Parla la mamma di una ragazza

A far scattare l'indagine del commissariato di Ivrea è stata proprio la denuncia, nel dicembre dell'anno scorso, della madre di un'adolescente che leggeva assiduamente il blog. "Spesso non toccava cibo e, se mangiava, vomitava", ha raccontato la donna. L'adolescente aveva accusato gravi disturbi alimentari, che l'avevano portata ad una costante perdita di peso. Tra i consigli che gli investigatori hanno trovato nel blog c’erano: "Appena ti svegli la mattina non mangiare. Se proprio senti il bisogno di ingurgitare qualcosa opta per il caffè americano" oppure: "Bevi tantissima acqua, anche se ti stai per sentire male”. Gli investigatori fanno sapere inoltre che oltre alla 19enne denunciata in quanto amministratrice del blog incriminato, le giovani erano molto solidali l’una con l’altra: "Forza ragazze, insieme possiamo farcela", scrivevano incitandosi a vicenda. 

Continua a leggere
  608 Visite
Tag:

Copyright

© Feed RSS Cronaca di Sky Tg 24

608 Visite

Venezia, ecco la gondola costruita con 350 cassette di frutta. FOTO

L'imbarcazione è una vera e propria opera d’arte creata dal maestro carpentiere Angelo Boscolo. La barca è già stata esibita per la festa della Madonna della Salute, ma il varo ufficiale è previsto per la Regata dei Babbo Natale il prossimo 17 dicembre

Link originale
  257 Visite
Tag:

Copyright

© Feed RSS Cronaca di Sky Tg 24

257 Visite

Omicidio a Modena, corpo di un ventenne ritrovato in una valigia

Omicidio a Modena, corpo di un ventenne ritrovato in una valigia

Un ventenne è stato trovato morto a Modena nel pomeriggio di sabato 25 novembre. Il corpo è stato rinvenuto nella camera del ragazzo, all'interno di una valigia. Le indagini sono coordinate dal pm Katia Marino e in mano agli uomini della squadra mobile della polizia di Stato.

La ricostruzione degli inquirenti

Al momento poco trapela sulla morte del giovane che aveva origini cinesi. Il padre adottivo, un avvocato modenese il cui studio è nella stessa casa e a pochi passi dalla camera del ragazzo, non si sarebbe accorto di nulla. Avrebbe riferito agli inquirenti – scrive la stampa locale - che due giovani amici sarebbero venuti a trovare la vittima nell'abitazione, come di consueto. Poi l'uomo li avrebbe visti uscire e avrebbe chiesto loro dove fosse il ragazzo. Alla domanda entrambi avrebbero risposto in modo evasivo prima di allontanarsi. Sarebbe stato proprio l'avvocato ad avvisare la compagna e madre della vittima, spiegandole al telefono di non sapere dove si trovasse il ventenne. La donna avrebbe quindi ritrovato il cadavere del figlio al suo ritorno.

Uccise convivente e nascose il corpo nel frigo: condannato a 18 anni Cause di morte incerte

Questa versione dei fatti è però ancora al vaglio degli inquirenti, che stanno provando a colmare diverse lacune. Ieri gli uomini della Squadra Mobile hanno sentito numerosi testimoni. Alcuni hanno confermato di aver visto due giovani allontanarsi, prima di udire le urla della madre che, in quel momento, avrebbe aperto la valigia. Dubbi restano anche su come il ragazzo sia stato ucciso. Pare infatti, sempre secondo quanto riporta il quotidiano emiliano "Il Resto del Carlino", che il corpo non presenti ferite tali da indicare la causa della sua morte. Potrebbe essere stato colpito alla testa o soffocato, ma al momento, in attesa delle analisi dei medici legali, non ci sono ancora notizie certe.

Donna uccisa al parco Villa Litta di Milano: fatale ferita alla gola Leggi tutto Link originale
  296 Visite
Tag:

Copyright

© Feed RSS Cronaca di Sky Tg 24

296 Visite

Qualità della vita, Bolzano in vetta e Trapani in coda: la classifica

Qualità della vita, Bolzano in vetta e Trapani in coda: la classifica

Bolzano e Trento sono le province italiane dove si vive meglio. Trapani, invece, è la maglia nera. Lo afferma la classifica della qualità della vita di ItaliaOggi. L'indagine, curata dal Dipartimento di statistiche economiche dell'Università La Sapienza di Roma con il supporto di Cattolica Assicurazioni, ha valutato nove parametri: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero e tenore di vita.

Chi sale e chi scende

A monopolizzare la vetta è il Nord-Est, con sette presenze nella top 10. Alle spalle di Bolzano e Trento ci sono infatti Belluno e Vicenza. Treviso è sesta, Pordenone nona e Udine decima. Peggiora invece il Nord-Ovest, probabilmente a causa dei processi di deindustrializzazione e ristrutturazione produttiva che hanno coinvolto il territorio negli ultimi anni. La ricerca segnala la forte risalita di Roma, che balza dall'88esimo al 67esimo posto. Un risultato che però ItaliaOggi definisce "contingente" perché "fortemente condizionato dagli stretti legami con la congiuntura internazionale, per cui è rischioso dedurne uno stabile miglioramento della qualità della vita per i residenti della Capitale". Milano è stabile al 57esimo posto. Tra le città metropolitane Firenze svetta al 37esimo, con un progresso di 11 gradini rispetto allo scorso anno. Migliora anche Bologna (+4), 43esima. Peggiorano invece Torino 77esima (sette posizioni più indietro rispetto all'ultima indagine) e Palermo 106esima (in arretramento di due piazze).

Lavoro: a Bolzano gli stipendi più alti d’Italia, male il Sud Al Sud si salva solo la Basilicata

Le notizie peggiori arrivano dal Sud. Per trovare la prima provincia meridionale bisogna scendere fino alla posizione numero 44, dove c'è Potenza. Calabria e Sicilia sono entrambe connotate da una qualità della vita insoddisfacente in tutto il territorio. Viene invece definita "accettabile" in una sola regione, la Basilicata che infatti piazza anche, Matera, a metà classifica (51esima). Quadro contrastante, invece, per la Sardegna, dove ad una qualità della vita insoddisfacente per Cagliari, Medio Campidano e Carbonia-Iglesias, fa da contraltare una qualità accettabile a Ogliastra, Nuoro e Olbia-Tempio.

Le condizioni di vita peggiorano

Nel complesso, sottolinea lo studio, cresce il numero dei cittadini che vivono in province caratterizzate da una qualità della vita scarsa o insufficiente. Oggi sono il 58% della popolazione italiana (contro il 53,3% dello scorso anno), pari a 35 milioni 161mila residenti (erano 32 milioni 732 mila nel 2016). La classifica segnala in generale province minori contraddistinte da un notevole dinamismo e da condizioni economiche favorevoli, contrapposte a contesti metropolitani sempre più statici e non più in grado di garantire condizioni di vita accettabili ai loro residenti.

Continua a leggere
  523 Visite
Tag:

Copyright

© Feed RSS Cronaca di Sky Tg 24

523 Visite
loading...

Sections

Prodotti

Partner

Consigliati

Azienda

Seguici Sui Social

//
X

Impero Web Copyright Abilitato

Non è ammessa nessuna copia i contenuti sono protetti da diritti d'autore.