13 minuti di lettura (2549 parole)

Game of Thrones 8x06: recensione del finale di serie

Game of Thrones 8x06: recensione del finale di serie

Nel corso degli anni sono state varie le serie di successo che hanno avuto finali che non hanno fatto contenti la maggior parte dei loro fan e purtroppo a queste dovrà ora aggiungersi Game of Thrones.

Era quasi scontatato che il finale non potesse accontentare tutti quanti i fan della serie: tuttavia Benioff e Weiss sono riusciti a superare loro stessi perchè hanno davvero trattato malissimo una serie, che specie nel finale meritava molto ma molto di più. Ma vediamo insieme cosa è successo nel season finale di Game of Thrones  

 La città è disseminata di morti di ogni età; tra i cadaveri e le ceneri della popolazione si muovono due dei protagonisti principali: Tyrion Lannister e Jon Snow. Jon assiste all'ennesimo massacro immotivato: Verme Grigio su ordine di Daenerys sta ucciendo l'ennesimo gruppo di soldati Lannister che si è arreso. Invano quello che sarebbe il legittimo erede al Trono di Spade tenta di salvarlidal loro orribile destino: Verme Grigio è irremovibile! A Jon Snow non rimane altro che procedere tra un orrore e l'altro e vedere cosa non pensava avrebbe mai visto: l'ascesa al potere di un tiranno pazzo.

In una sequenza ricca di dolore e significato Tyrion arriva nel sotterraneo crollato della fortezza rossa e trova i cadaveri di Jaime e Cersei morti abbracciati sotto le macerie...per il piccolo uomo è decisamente troppo, finalmente è costretto a guardare in faccia la realtà: Daenerys è pazza da legare e lui non è riuscito a fermarla.

 La madre dei Draghi e il suo figlio prediletto sembrano un essere solo, una scena che rimarrà a lungo una delle più belle mai viste nella serie. Daenerys scende da Drogon e si palesa davanti alla piazza piena di Dothraki ( miracolosamente spuntati redividi da chissà dove) ed Immacolati (che sono decisamente troppi considerando quanti ne sono morti fino ad ora). E qua sono d'obbligo i complimenti alla grande interpretazione di Emilia Clarke, che in forma come non mai trasmette con la sua Daenerys tutto il senso della follia che ormai permea il personaggio: la regina vuole continuare a combattere fino che non saranno tutti nel mondo saranno liberi dalla ruota...da Grande Inverno a Dorne sono quindi tutti in pericolo!

E finalmente Tyrion torna ad essere Tyrion (era l'ora cavolo, sono due anni non è più lui!) ed affronta senza paura Daenerys: vederlo togliersi la spilla da primo Cavaliere e buttarla a terra è stato impagabile..; Ormai per la Regina dei Draghi buona e giusta di una volta non c'è più nulla da fare: è completamente andata...messa davanti alle sue responsabilità per i centinaia di morti innocenti fatti accusa Tyrion di tradimento ed ordina sia imprigionato.

E intanto Jon come un pirla continua ad osservarla e non crede ai suoi occhi...ottiene di poter parlare con il nano lannister nella sua prigione e finalmente c'è un dialogo intenso ed importante tra i due. Tyrion che finalmente ha aperto gli occhi tenta di farli aprire anche a Jon, che sembra più abbattuto e addolorato che mai. Il poveraccio tenta invano di giustificare cosa ha visto, ma poi cede e finalmente alla sua memoria, come alla nostra che guardiamo la puntata, tornano le parole di Mastro Aemon: "L'amore è la morte del dovere" . Jon non sembra però ancora convinto di poter fermare Daenerys; non viene smosso nemmeno da Tyrionc he gli dice di pensare anche alle sue sorelle...pensa ingenuamente che saranno fedeli al trono.

 Lentamente Jon Snow, che non sta reclamando minimamente il suo lignaggio, si avvia verso la sala del Trono. Lo scenario è apocalittico: tutto è immerso nelle ceneri della distruzione che ancora cadono sulla capitale. Anche Drogon che annusa Jon e lo lascia passare...

Daenerys intanto sta entrando nella sala del Trono, che aveva già visto anni fa nella casa degli Eterni quando ebbbe la sua prima visione in materia: la sala è distrutta la cenere e la neve mescolate ricoprono tutto quanto...guarda estasiata l'oggetto del suo desiderio ma non si siede.
Anzi inizia a parlare con Jon, che parla prima volta alza la voce e tenta di chedere il perchè del massacro ha compiuto. Invano chiede a Daenerys di perdonare Tyrione
"Non possiamo nasconderci dietro piccoli atti di compassione; il mondo che ci serve non può essere fatto da uomini fedeli al mondo che abbiamo"
"Il mondo che ci serve è un mondo di compassione e così deve essere"

 Daenerys si avvicina a Jon e compie un errore che le sarà fatale: lui è la sua debolezza. Vuole che costruisca il nuovo mondo con lei; ma lei delira non sa più cosa dice e Jon lo sa bene. Mentre si scambiano un bacio appassionato Jon la pugnala e di nuovo, per la seconda volta nella saga, la donna che ama gli muore tra le braccia.

Un dialogo non particolarmente emozionante è stato scritto da D&d; ma è reso magnificamente dalla grande prova interpretativa di Emilia Clarke che in questi anni è migliorata davvero tantissimo e ha fatto veramente suo questo ruolo, non può dirsi altrettanto di Kit Harington che non riesce a dare alla sua mimica facciale ancora l'intensità necessaria a trasmettere il dolore dovrebbe provare Jon in un momento del genere. Nel confronto tra i due attori lei ne esce assolutamente vincitrice, dieci spanne sopra la sua prova.

 Superiore ad entrambi è Drogon, che da sempre profondamente legato alla madre accorre da lei...strazia il cuore vederlo che tenta di rianimarla muovendo il suo cadavere col muso. Il suo urlo è assolutamente straziante....più umano di jon nell'esprimere cosa prova. Pensavo davvero avrebbe fatto a pezzi Jon. Voglio dire sembrava geloso quando la baciava e ora che te l'ha ammazzata non gli fai nulla?

La sua furia si abbatte sul trono di Spade e Drogon sputando un inferno di fuoco più intenso ancora di quello di Balerion che lo forgiò, lo fonde. Di quella sedia maledetta per il cui possesso è stato fatto di tutto rimane solo metallo fuso: una scena intensa e ricca di significato, perchè Drogon da solo con questo gesto dimostra di aver capito la politica più di tutti i signori di Westerose.. Poi prende delicatamente con la zampa il corpo di Daenerys e vola via con lei nell'infinito..

 Se ne và così metà episodio, che boh come sempre quest'anno scorre via in modo così veloce da non permetterci di razionalizzare niente di quanto avvenuto.

Di botto ci ritroviamo nella prigione col nano dei Lannister senza capire quanto tempo è esattamente passato...Verme Grigio porta il prigioniero a fossa del drago dove sorpresa, sopresa non solo ci sono i sopravvissuti della Grande Guerra vissuta fino ad ora; ma anche personaggi che la serie si era dimenticata: Robert Arryn con i suoi cavalieri, Edmure Tully, Yara Greyjoy e Il nuovo Principe di Dorne!

A quanto pare Verme Grigio vuole giustizia per la sua Regina e vuole far fuori Jon e Tyrion, ma allora perchè cavolo non lo ha fatto prima? O la capitale è stata circondata a tempo record oppure non so davvero...hai l'uccisore della tua Regina tra le mani ed uno che l'ha tradita e non li giustizi? Non ho parole, anche Verme Grigio si è rincoglionito! Yara vuole Jon sia ucciso, ma che cafonata immane anche solo il fatto che parli...come mai non è andata ad aiutare la sua Regina ma si è andata a fare i cavolacci suoi? Con che diritto parla? Io ammazzerei anche lei, che è stata assolutamente ridicola e inutile come personaggio. E il nuovo Principe di Dorne? Muto. A chi cavolo di loro aveva scritto il pizzino Varys? Non lo sapremo mai temo.

Imbarazzante Edmure Tully quando tenta di proporsi come Re, il "veterano delle due guerre"...ma dove stavi quando c'era la guerra al Nord? Menomale che Sansa lo zittisce e gli dice di sedersi. Tyrion suggerisce che il destino di Jon sia deciso dal loro Re o Regina perchè il crimine è stato fatto in quel luogo; ma prima devono eleggerlo. Normale vero che un prigioniero debba avere diritto di parola sul destino di un altro prigioniero? Ma poi cosa cavolo devono decidere? HANNO L'EREDE LEGITTIMO DELLE DUE CASATE Più POTENTI e devono trovare un re....prendere a schiaffi chi ha scritto questo non sarebbe mai abbastanza.

Benioff e Weiss dovevano odiare proprio tanto il personaggio di Jon Snow per snaturarlo come hanno fatto nelle ultime due stagioni ed umiliarlo fino alla fine. Lui sarebbe stato un Re saggio e giusto, si è preparato per tutta la sua vita per questo... MA NO! VA ELETTO UN RE...e lo deve suggerire uno che non ne ha azzeccata una quando ha fatto il primo cavaliere, uno che ha permesso la strage nella Capitale e tradito un suo caro amico (Varys) perchè innamorato di una pazza che non ha avuto coraggio o modo di fermare e lo ha chiesto a Jon di farlo. Che cosa si sono bevuti questi  due per scrivere questo? Cicuta? No vero...almeno ci risparmiavamo questo abominio...

 Tyrion con una delle sue antiche arringhe, che non si capisce perchè abbia il diritto di fare dato che è un prigioniero, suggerisce di fare Re Brandon Stark, si lo storpio corvo con tre occhi! Perchè lui ha fatto un viaggio unico per diventare cosa è oggi, perchè lui è custode della loro antica memoria umana e dato non può avere figli non avranno eredi a rompere loro le scatole perchè il nuovo Re lo decideranno tutti loro in comune accordo con una votazione.

E indovinate un po' quando chiede a Bran se vuole governarli fino alla fine dei suoi giorni, cosa risponde lo storpio sorridendo? 

 Lo SAPEVO IO...LO STORPIO SAPEVA TUTTO! ALLORA VEDE ANCHE IL FUTURO LO STR**ZO! Non ha avvisato del massacro avrebbe fatto Daenerys, di cui non poteva non sapere nulla perchè in una sua visione aveva visto l'ombra di un drago sulla capitale perchè aveva un secondo fine: IL POTERE! Bestia e poi era il Nightking il malvagio? Sono stati tutti pupazzi nelle sue mani? Ecco perchè ha manovrato di far sapere a Jon chi era, per servirsi di lui per uccidere Daenerys! Mi viene la nausea da quanto è viscido questo personaggio...alla faccia del buon re!

Ovviamente tutti all'assemblea dopo un sacco di bla bla mica possono non eleggerlo! Ovviamente lo vota anche Tyrion anche se è prigioniero, ha molto senso vero? Sorpresa però! Sansa reclama che il Nord sia indipendente, hanno perso troppi e hanno giurato di non inchinarsi mai più a nessuno...solo loro eh? Comunque ti pare Bran dica di no alla sorellina...Nord indipendente in un nanosecondo! Bran nomina Tyrion primo cavaliere. Verme Grigio protesta che non può farlo, ma Bran risponde "Certo posso sono il Re" Ah che bella risposta da Re buonino...Tyrion perchè viene scelto nonostante non voglia? "Ha passato una vita a fare errori, passerà il resto della vita a correggerli"

 Tyrion và a trovare Jon Snow in prigione, ma non era prigioniero di Verme Grigio? Boh di nuovo non si capisce più nulla...ma dato che non può essere dato agli Immacolati o liberato perchè in entrambi i casi si scatenerebbe una guerra, Bran lo manda di nuovo tra i Guardiani della Notte. Ma esistono ancora i Guardiani? Hanno ancora senso? Il Re della Notte non c'è più e i Bruti sono amici...E POI CHE CAVOLO PUNITE? HA FATTO LUI IL LAVORO SPORCO PER TUTTI E VA PUNITO...ovvio no? Come era ovvio uccidere Daenerys in quel modo balordo e banale...? 

Jon viene liberato, di nuovo con quel maledetto cappottone nero e mandato via. Prima però saluta Arya, che invita ad andare a trovarlo (ciccino lui le vuole bene); ma lei risponde che non andrà più a nord. Si è scoperta con la vena da Cristoforo Colombo e andrà ad esplorare le terre inesplorate a Ovest di Westeros. Sansa chiede scusa a Jon voleva andasse diversamente, facciamo finta di crederci? Sarà lei a Regnare sul Nord, che però ha perso il suo vero Re. Ditocorto sarebbe fiero della sua creatura..

Mi ha irritata da morire vedere Jon, lui che era il Principe Promesso, il vero erede al Trono dover inginocchiarsi davanti ad un altro Re...BRAN. A cui chiede scusa per non esserci stato quando aveva bisogno; ma forse non c'eri perchè la sua amorosa mammina Catelyn ti fece mandare da Ned tra i Guardiani? Ma no facciamolo umiliare un altro po' con queste parole...

"Tu eri dove esattamente dovevi essere" risponde lo storpioRe, sembrano parole che predono in giro ma facciamo finta di nulla.

Al porto vediamo i dothraki superstiti andare sulle navi, così bellini docili invece che rimanere a saccheggiare il reame si fanno comandare ad andare dove? BOH Verme Grigio e gli Immacolati vanno a Naath.

 Seguono scene random che ci dicono il destino di altri personaggi: Brienne con la cappa dorata scrive le gesta di Jaime Lannister sul libro dove sono riportate le gesta di tutti i Cavalieri fidati del Re.

"Morto proteggendo la sua Regina" sono le ultime parole scrive per rendere omaggio a Jaime. Qua una lacrimuccia ci può scappare seriamente.

Podrick è nella guardia reale, ne ha fatta di strada!

Arriva quindi il primo concilio ristretto del nuovo Re: Tyrion Primo Cavaliere, Bronn lord di Alto Giardino e Maestro del Conio...i Tyrell si rivoltano nella tomba per il loro successore, mentre Ditocorto approva sicuramente perchè questo tizio qua è anche più viscido di lui. E quindi ovviamente si fa maestro di conio, che scelta di m*rda.

Sam in qualità di nuovo Maestro porta a Tyrion un nuovo libro "Le cronache del ghiaccio e del fuoco" scritto dall'Arcimaestro Ebrose sulla storia delle guerre dopo Re Robert. MA EVITARSI QUESTA ENNESIMA SCOPIAZZATA A BUFFO DAL SIGNORE DEGLI ANELLI NO EH??? Che tristezza... Arriva Bran che fa notare manchino ancora un Maestro dei sussurri, della guerra e delle Leggi; ma saranno nominati a breve.. Poi chiede di Drogon e dice una frase nuovamente sibillina "Forse riuscirò a trovarlo..."; per farci cosa? Lasciatelo in pace povera bestia.

 Intanto al Castello Nero arriva Jon Snow, ma sopresa quando aprono i cancelli dentro non ci sono i guardiani ma i Bruti con Tormund e Ghost!

E finalmente Jon accarezza il suo metalupo...ALLELUYA! E finalmente Ghost è bello grande come doveva essere, merito della GCI o del Latte di Gigante di Tormund?  Dopo di che sono aperte le porte e assieme ai bruti se ne và nelle terre del nord...nel vero nord a cui lui in fondo apparteneva come Ghost. Ho sempre pensato sarebbe tornato lassù, ma per sua scelta non per punizione, così non ha assolutamente lo stesso valore.

Finisce la serie con il parallelismo tra i destini di Arya che va per mare a fare Cristofora Colomba, Sansa che viene acclamata Regina del Nord (ditocorto sarebbe sempre più fiero) e Jon che sene và con i bruti, re del popolo più libero che c'è col suo metalupo.Onestamente spero che George R.R.Martin ci riservi qualcosa di meglio nei suoi libri se un giorno si deciderà a pubblicarli.

Grazie per avermi seguito fino a qua in questo viaggio! Speriamo di risentirci presto per gli spinoff!

Valar Morghulis! 

Per restare sempre aggiornati sul mondo di Game of Thrones non dimenticate di mettere mi piace alle pagine facebook:  Jon Snow the bastard ItaliaReclamo un processo per Singolar TenzoneNikolaj Coster-Waldau Italia

Westworld 3: il primo teaser trailer con Aaron Pau...
Eurovision Song Contest 2019: Vincono i Paesi Bass...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

loading...

Sections

Prodotti

Partner

Consigliati

Azienda

Seguici Sui Social

X

Impero Web Copyright Abilitato

Non è ammessa nessuna copia i contenuti sono protetti da diritti d'autore.