7 minuti di lettura (1338 parole)

Recensione di "Il sangue della luna" di Elisabetta Tadiello ed Elena Bertani

Recensione di "Il sangue della luna" di Elisabetta Tadiello ed Elena Bertani

 Recensione di "Il sangue della luna" di Elisabetta Tadiello ed Elena Bertani. Selfpublishing. A cura di Alessia Municchi.

 Oggi vi parlo del "Sangue della Luna" un romanzo urban fantasy scritto a quattro mani da due autrici Elisabetta Tadiello ed Elena Bertani; lavoro pregevolmente ben svolto visto che, leggendo, risulta impossibile distinguere due stili diversi di scrittura.

Narrazione avvincente ed affascinante che inizia lentamente per farci conoscere bene i personaggi; ma che, poi, è capace di far salire la tensione in più punti  man mano che aumenta il ritmo della storia, creando così colpi di scena che tengono incollati alla lettura dall'inizio alla fine.

Anastasia, la protagonista di questa libro, ci narra in prima persona tutto quello che le accade e questo ci permette di entrare immediatamente in "sintonia" con il suo modo di essere e di comportarsi.

Anastasia è una licantropa figlia adottiva del capobranco locale John.

Lei è la "cocca" di papà e di tutto il locale branco di lican, un po' viziata e sfrontata usa il suo corpo per affascinare gli umani (adora vedere che la corteggiano) e guadagnarsi da vivere. Lavora nel locale gestito dal padre il "The night" di giorno facendo la barista per mezza giornata e di notte, quando il locale si riempie anche di creature fantastiche, facendo la cubista; una vita ordinaria che però viene interrotta da una serie di strani omicidi che si verificano in zona....

Per questo suo padre manda a "prelevarla" da casa sua Kris, il lupo con cui ha una relazione un po' frivola, sperando che la convinca a tornare.

Nonostante le proteste Anastasia risponde alla "chiamata" e torna a casa, nel piano sotto al locale, dove il padre e l'alfa di un branco loro alleato la informano che, secondo loro, l'autore di quegli strani delitti sta cercando lei; ma perché vi chiederete?

Beh perché Anastasia è speciale non è come gli altri lupi...

"Capii subito a cosa si riferiva, Era vero, non ero come tutti gli altri lupi.....

...Io non ero mai stata morsa. La mia trasformazione era avvenuta quando avevo cinque anni e lo ricordavo come fosse appena successo. Era marzo una notte fredda....

...Tra le fronde degli alberi avevo osservato la luna, piccolo tondo pieno e argentato. All'improvviso avevo lanciato un urlo al cielo, sentendo la pelle tirarsi e i muscoli e le ossa contrarsi sotto di essa...erano stati attimi interminabili....."

"Nessuno mi aveva morso …...ero una lupa perché ce l'avevo nel sangue, la mia anima era già una belva marchiata per l'eternità. Mi trasformavo quando volevo ma con la luna piena era, come per gli altri, una necessità..."

 Indispettita dal rifiuto categorico del padre di farla partecipare alla caccia agli assassini Anastasia si prepara per lavorare; ma ancora non è consapevole che quella sera farà un incontro che le sconvolgerà per sempre la vita...

"..vidi, appoggiato ad una colonna buia, dalla parte opposta del locale rispetto a me, un uomo. Osservandolo bene mi accorsi che era un ragazzo, più vecchio di me, ma non così tanto da sembrare in tutto e per tutto un uomo. Aveva le braccia conserte e gli occhi fissi nei miei. Erano talmente profondi che mi parve di sprofondare in essi. Sembrava potesse guardarmi dentro, controllare ogni centimetro della mia dannata anima. Non potevo sapere se era un licantropo perché era troppo lontano, ma di certo non era umano. Emanava una forza spaventosa..."

 Riley è il suo nome e per lei sarà, fin da subito, sia un'attrazione irresistibile che una sfida....lui infatti sembra inizialmente immune al suo fascino e la cosa la farà arrabbiare non poco.

"mi resi conto che mi aveva fatta infuriare. Insomma sapevo di non essere Madre Natura e che al mondo esistevano ragazze più belle di me, ma ero sempre stata corteggiata e considerata attraente. Lui aveva appena detto che non ero il suo tipo e lo aveva fatto squadrandomi da capo a piedi. Mi sciolsi dall'abbraccio di Kris con le parole che mi rodevano sotto pelle e la voglia di andare da Riley e dimostrargli con chi aveva a che fare, ma invece mi diressi in cucina cercando di calmare i bollenti spiriti."

loading...

 Con buona pace di Kris che sarà, inevitabilmente messo da parte da Anastasia, il rapporto con Riley crescerà velocemente e diventerà sempre più intenso.

Riley rappresenta per lei l'uomo del destino, l'anima gemella, ed ha il grande dono di saper tirare fuori il meglio da Anastasia e di saperla far riflettere e, sopratutto, la spinge a migliorarsi costantemente non a farla rimanere una bambolina ignara da proteggere e possedere come invece faceva Kris.

Le autrici dosano l'italiano in maniera superba per disegnare uno sfondo in cui l'attrazione tra Riley e Anastasia, mentre si allenano, diventa così forte da permeare qualsiasi loro movimento e respiro; il desiderio tra di loro è così intenso da diventare quasi soffocante per il lettore. Quindi quando Anastasia fa la sua mossa per spezzare l'ormai flebile autocontrollo di Riley si diventa partecipanti, inevitabilmente, della tensione erotica della scena:

"Sollevai il petto fino a toccare il suo e lui strinse i denti.............le nostre bocche diventarono una cosa sola e la sua mano libera mi strinse il bacino. Salì accarezzandomi la pelle e sollevando la canotta. Mi lasciò una scia infuocata di baci sul mento, sul collo, sui seni. Mosse la stoffa sopra di essi lacerandola e io mi inarcai sotto di lui. Ero preda di un piacere mai provato prima, una colata di lava incandescente si diffondeva nelle mie membra partendo dal ventre...."

 Il loro legame, sempre più profondamente radicato nel loro animo e nel loro sangue, verrà osteggiato dai due capobranco; ma  grazie alla caparbietà di Anastasia finirà per essere accettato. Nel frattempo fanno la loro apparizione gli assassini, che cercano Anastasia che in quei giorni è sconvolta perchè è venuta  a sapere  dell'esistenza, in vita, di membri della sua famiglia di sangue che credeva tutti morti. Riuscirà la giovane lupa, forte di una nuova consapevolezza di se stessa, a risvegliare il potere che si cela nel suo sangue e a salvare se stessa e chi ama???

La crescita di Anastasia da ragazza capricciosa a guerriera non è la sola cosa che ho trovato davvero ben fatta in questo libro. Ho apprezzato davvero molto il modo con cui è reso lo spirito di coesione del branco che si percepisce benissimo anche quando sono in forma umana. Quando si ritrovano, dopo le loro corse sotto la luna, tutti assieme sdraiati nel salotto del "The night" si percepisce una perfetta similitudine con un branco di lupi a riposo dopo una caccia notturna. Sono molto ben fatte anche le descrizioni di come si muove e cosa prova Anastasia quando è un lupo, così ben fatte che leggendo si ha davvero l'impressione di aggregarsi al branco e farne parte integrante

"...papà mi faceva correre accanto a lui per avermi sempre vicina, mi faceva partecipare attivamente alla caccia, talvolta lasciandomi anche la possibilità di attaccare per prima..."

"....Sentimmo i cervi muoversi e aumentammo il passo ancora di più, eravamo ormai al limite, il resto del branco aveva difficoltà a starci dietro. All' improvviso il vento soffiò verso di noi e mi arrivò una zaffata dell'odore degli erbivori, sollevai il muso e li vidi sfrecciare davanti a me..........l'odore del sangue fresco, appena sgorgato, mi riempì il naso, probabilmente aveva preso una botta contro una roccia partendo di corsa appena ci aveva sentito e questo gli sarebbe costato caro...."

"..Scattammo come un sol corpo. Daniel lo prese alla gola, schivando per un soffio la sua carica, e non lo mollò più, io e Riley ci prendemmo le zampe posteriori costringendolo a terra. Papà lo colpì al dorso montando sulla sua schiena massiccia..."

 E' una fonte di ulteriore curiosità per il lettore goloso, che alla fine di questo libro ci siano due capitoli del romanzo successivo. Non vedo l'ora di sapere nel prossimo libro le risposte che non vengono date in questo!

Consiglio vivamente la lettura di questo romanzo agli appassionati di fantasy, urban fantasy e a chi ama i racconti affascinanti e seducenti, sono sicurissima che non vi deluderà.

Rocketman: Il primo trailer del film su Elton John
Netflix: Novità in catalogo ad Ottobre 2018

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 
loading...

Sections

Prodotti

Partner

Consigliati

Azienda

Seguici Sui Social

X

Impero Web Copyright Abilitato

Non è ammessa nessuna copia i contenuti sono protetti da diritti d'autore.